mercoledž 25 marzo 2009

edilizia storica

Comuni e Restauro architettonico: procedure e materiali per il restauro delle facciate
Il caso della “città murata” di San Giovanni Valdarno

La necessità di redigere una guida pratica al restauro di facciata dei fronti esterni presenti all’interno della città murata di San Giovanni Valdarno 1, nasce dalla volontà di definire un indirizzo pubblico per la salvaguardia materia dell’immagine dell’ambiente storico costruito, dal momento che l’aspetto esterno degli edifici travalica l’interesse privato, essendo, di fatto, di godimento pubblico.

Leggi tutto...
 
lunedž 30 marzo 2009

ediliziaOperazione di pulitura di materiali lignei

Prima di eseguire le operazioni di pulitura sulle superfici lignee, è opportuno attenersi a delle specifiche procedure al fine di salvaguardare l’integrità del materiale.

Leggi tutto...
 
venerdž 27 marzo 2009

edilizia
Operazioni di Pulitura materiali  lapidei

I materiali lapidei rientrano nella categoria dei materiali a pasta porosa e come tali risentono particolarmente dell’azione disgregatrice operata dalle condizioni al contorno.

Leggi tutto...
 
martedž 24 marzo 2009

ediliziaPreconsolidamento dei materiali lapidei

Le operazioni di preconsolidamento richiederanno maestria di messa in opera e, talvolta, potranno essere ripetute con tempi piuttosto lunghi così da permettere ai collanti utilizzati di fare presa (prima di iniziare i cicli di pulitura) pena la perdita di frammenti e scaglie originali.

Leggi tutto...
 
lunedž 23 marzo 2009

ediliziaCentri storici: i manuali del recupero

Una metodologia operativa per il restauro

Se il patrimonio dei centri storici non è solo un’eredità che riceviamo da chi ci ha preceduto, ma anche un “prestito dai nostri figli”, è opportuno che si restituisca tale oggetto di prestito rammendato né con il filo rosso contrastante, né con un punto di cucitura estroso, ma con il ripristino della trama dell’ordito.

Leggi tutto...
 
lunedž 23 marzo 2009

ediliziaGli elaborati per l’analisi del progetto di restauro

L’iter conoscitivo che anticipa e segue la fase operativa del progetto

La corretta elaborazione del progetto di restauro non può prescindere dall’approfondita conoscenza del manufatto oggetto di studio, poiché è solo attraverso la conoscenza che l’intervento potrà essere “guidato” sia a livello di orientamenti teorici sia a livello procedurale, riducendo, al contempo, i “rischi” dell’arbitrarietà della sfera progettuale.

Leggi tutto...
 
mercoledž 25 marzo 2009

ediliziaIl cantiere di restauro: gli strumenti per il controllo del progetto
Validità del progetto verificabile solo in corso d’opera

 La verifica e il collaudo della corretta impostazione di ogni progetto di restauro avviene in cantiere. Il cantiere diviene, per questo motivo, il luogo nel quale si concretizza tutto quanto è stato presupposto e programmato in fase di analisi e nel quale si deve, spesse volte, modificare, perfezionare o definire nuove procedure in riferimento a quanto, di volta in volta, emerso nel corso dei lavori.

Leggi tutto...
 
giovedž 26 marzo 2009

Terzo altare posto sul lato destro della navata dopo l’interventoIl progetto di restauro degli altari monumentali e dei confessionali in San Martino di Chinzica

La conservazione di un documento architettonico

Un edificio antico nato  come struttura destinata ad essere di pubblico utilizzo, racchiude in sé il duplice significato di testimonianza delle attività per cui è sorto e di “museo” per i frammenti di memoria che conserva.

 

Leggi tutto...
 
martedž 24 marzo 2009

VolteIl recupero delle volte
Materiali per il Recupero: rintracciare gli elementi originari ed operare scelte più coerenti
 
Nel tessuto edilizio compatto dei borghi, la ripartizione orizzontale tra il piano terra ed il primo avviene con l’impiego di volte realizzate, in antico, utilizzando la pietra e, in epoca relativamente recente, mediante l’uso del laterizio.
Leggi tutto...
 
martedž 24 giugno 2008
Leggi tutto...