luned́ 09 novembre 2015

palestra.jpgLOMBARDIA - 3 MILIONI PER IMPIANTISTICA SPORTIVA PUBBLICA NUOVA E MODERNA
L'impiantistica sportiva in questo Paese rimane un problema. Fino a qualche anno fa eravamo all'avanguardia, ma ora, invece, servono interventi seri di adeguamento e di ammodernamento. In Lombardia ci sono 20.000 impianti e, almeno il 60 per cento di questi, avrebbe bisogno di lavori di manutenzione e di messa a norma. Per questo, come Regione, abbiamo deciso di stanziare 3 milioni di euro.

L'ha detto l'assessore allo Sport e Politiche per i giovani di Regione Lombardia Antonio Rossi, commentando la delibera, approvata in Giunta, sulla realizzazione e riqualificazione di impianti sportivi di proprietà pubblica.
 
CRITERI DEFINITI
La delibera assunta dalla Giunta, su proposta dell'assessore Rossi, ha definito i criteri per l'assegnazione di contributi regionali a fondo perduto in conto capitale.
I 3 milioni di euro di dotazione finanziaria sono equamente suddivisi tra le annualità 2016 e 2017. "Una dotazione incrementabile - ha rimarcato l'assessore Rossi - di ulteriori 1,5 milioni qualora si rendessero disponibili ulteriori risorse all'approvazione del Bilancio di previsione 2016-2018". Il contributo regionale sarà concesso entro un importo massimo di 250.000 euro e l'agevolazione finanziaria è determinata nella misura del 50 per cento delle spese ammissibili.
 
LAVORO PER I NOSTRI GIOVANI
"Nonostante i continui tagli del Governo alle risorse - ha concluso l'assessore Rossi - noi ci impegniamo, ogni giorno, per garantire ai nostri Comuni e ai nostri cittadini impianti più moderni e sicuri. I nostri ragazzi hanno bisogno di fare sport e la rete degli impianti sportivi di proprietà pubblica costituisce un patrimonio importantissimo che va salvato".
(Fonte: regione Lombardia)

 
Pros. >